Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Raffaello 500

 

Raffaello 500

Una passeggiata in mostra

In attesa che sia possibile godere dal vivo della vista dei capolavori raccolti nella superba mostra di Raffaello presso le Scuderie del Quirinale, questo bel video ci accompagna in una visita accompagnata dalle parole dei curatori, così che le singole opere risultano inserite nel loro contesto storico e artistico. La mostra, articolata secondo un’idea originale, propone un percorso che ripercorre a ritroso l’avventura creativa di Raffaello, da Roma a Firenze, da Firenze all’Umbria, fino alla nativa Urbino.

Questa passeggiata non solo ci rallegra gli occhi con lo spettacolo di quadri tra i più belli di ogni epoca, ma anche ci arricchisce con la conoscenza delle ragioni estetiche e storiche che diedero vita a uno dei momenti più alti del Rinascimento italiano.

Mostra Raffaello on line

(Mario De Simoni, Presidente Ales S.p.A., e Matteo Lafranconi, Direttore delle Scuderie del Quirinale e curatore della mostra "Raffaello 1520-1483", ci parlano della mostra Raffaello e della sua "messa al buio" in questo periodo di chiusura. Dormiente in attesa del risveglio.)

Per i 500 anni dalla morte di Raffaello, le Scuderie del Quirinale hanno organizzato una grandiosa mostra che intende essere non solo un momento di grande spettacolo, ma anche un’occasione di studio e di approfondimento delle nostre conoscenze su uno dei più grandi artisti della storia dell’arte.(www.scuderiequirinale.it)

A causa del Covid19 è stato necessario sospendere la mostra, ma i curatori hanno voluto comunque far conoscere l’impostazione dell’importante lavoro che attorno a questa mostra è stato fatto e i principi che l’hanno ispirata. Per attenuare in parte la perdita causata dalla temporanea chiusura sono stati messi in campo diversi percorsi online che, in attesa che sia possibile vedere la mostra vera e propria, possono funzionare come opportuna preparazione.

Per maggiori info consultare il sito www.scuderiequirinale.it 


737