Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Storytelling per bambini "Le storie di Gaia - Filastrocche e racconti dall'Italia"

Data:

24/10/2018


Storytelling per bambini

XVIII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

Sessione di storytelling in lingua italiana rivolta ai bambini

"Le storie di Gaia - Filastrocche e racconti dall'Italia"

Autrice e attrice: Valentina Rizzi

Direttore artistico: Francesco Giuliani

Orario: ore 16.00, mercoledì 24 ottobre 2018

Luogo: The Merkwürdig Reading Club China (No. 7 Lijiang Road, 210000, Nanjing)

Nell‘ambito della Settimana della Lingua Italiana nel mondo 2018, quest’anno sul tema “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”, si presenta la rete territoriale di promozione della lettura creata da Valentina Rizzi e Francesco Giuliani, grazie alla realizzazione di una biblio-libreria itinerante. Attraverso l’utilizzazione delle reti telematiche per farsi strada nel mondo (con un sito internet, una pagina facebook e un catalogo bilingue creati da Francesco Giuliani e il suo staff) e la valorizzazione delle strade del mondo come irrinunciabile rete fisica per la diffusione e l’apprezzamento della lettura, Gaia la libraia e le sue storie sono arrivate anche in Cina.

Gli storytelling si avvarranno del teatro da tavolo kamishibai e di video-proiezioni delle illustrazioni e riguarderanno testi di cui sono autrice, tradotti in diverse lingue e pubblicati in diversi paesi, con la direzione artistica dell'Art Director Francesco Giuliani.

La loro storia

Valentina Rizzi è l’ideatrice di un progetto itinerante di educazione alla lettura rivolto all’infanzia e alle famiglie che prevedeva l’allestimento e la trasformazione di un Ape Calessino della Piaggio, in una bibliolibreria artistica itinerante detta Bibliolibrò.

L’idea è risultata tra le vincitrici del Fondo Creatività 2011 della Provincia di Roma: grazie al contributo istituzionale è stato possibile non solo allestire la bibliolibreria itinerante e iniziare a vendere libri in strada, ma soprattutto iniziare a raccontare storie in strada in periferia, dove le storie non arrivavano più per via della crisi economico-finanziaria che aveva colpito l’Italia e che aveva fatto chiudere la maggior parte delle librerie per l’infanzia in vari municipi.

Nel 2013, subito dopo la vincita del bando pubblico, questa rimase per un anno l’unica libreria per bambini in un territorio di circa 80.000 abitanti.

Hanno poi pensato di coinvolgere le scuole con un Festival Itinerante del Libro per Ragazzi. È nato così Leggimondi, festival ormai giunto alla sua quinta edizione. Questo festival ha attivato dei processidi rete molto forti tra i vari attori sociali coinvolti e l’Ape faceva da collante, portando notizie, gettando scompiglio creativo, trasportando idee e divenendo un contenitore di storie sempre più condivise.

Nel 2014 nasce il marchio, grazie alla collaborazione con il prof. Francesco Giuliani, docente e coordinatore dei corsi di specializzazione grafica presso l’Istituto Europeo di Design di Roma. Assieme a lui e a un’altra docente dello Ied di Roma, Barbara Brocchi, è nata la casa editrice e si è avverato il sogno di poter far leggere i racconti di viaggio su carta prima in tutta la Regione, poi in Italia e nel mondo.

Grazie al grande lavoro sull’identità visiva di Francesco e del suo staff, sono nati un sito internet, una pagina facebook e un catalogo bilingue, strumenti che ci hanno permesso di partecipare ad eventi fieristici ea programmi di fellowship internazionali di editoria come il programma Ibf del Salone di Torino e il programma Aldus della Bologna Children’s Book Fair.

Di quest’anno l’uscita in Cina dell’albo illustrato “L’insolito destino di Gaia la libraia”, una non fiction tradotta e pubblicata anche in Romania.

Stanno ora cercando di rendere multimediale questa storia accettando la sfida di far diventare la storia di Gaia la libraia, una serialità d’animazione.

Informazioni

Data: Mer 24 Ott 2018

Orario: Dalle 16:00 alle 17:00

In collaborazione con : IIC Shanghai (意大利驻沪总领事馆文化处)

Ingresso : A pagamento


641