Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Conferenza “Giuseppe Peano: Latino sine flexione, an International auxilary language”

L’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai e il Museum of World Languages (Songjiang District) della Shanghai International Studies University sono lieti di presentare la conferenza del Prof. Claudio Senni intitolata “Giuseppe Peano: Latino sine flexione, an International auxilary language”.

Nel Museum of World Languages, situato nel campus universitario della Shanghai International Studies University, una sezione è dedicata alle lingue ausiliarie internazionali (IALs), dove sono citati vari studiosi che hanno affrontato questo argomento, in particolare Leibniz. “The more influential IALs include Solresol, Volapük ,Ido, and Interlingua, and perhaps the most famous is Esperanto”, così leggiamo. La conferenza si propone di offrire maggiori informazioni e di proporre alcune riflessioni sull’Interlingua creata da Giuseppe Peano (1858-1932), famoso matematico italiano e fondatore della logica simbolica. Peano creò una lingua artificiale chiamata “latino sine flexione” (1903), basata sul latino, una lingua scritta di comunicazione internazionale tra i matematici, forse la lingua meno artificiale tra quelle in competizione, come dice Willard Van Orman Quine.

claudio senni

Claudio Senni, laureato nel 1979 in Lettere classiche all’Università di Roma “La Sapienza”, ha conseguito nel 2000 la Laurea in Filosofia presso l’Università di Roma Tre e nel 2006 un Master biennale di II livello in Sociologia ancora presso “La Sapienza”. Docente di latino e greco nei licei classici italiani, è stato Supervisore di Tirocinio presso la SSIS (Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario) del Lazio, docente tutor nei corsi TFA (Tirocinio Formativo Attivo) e nei corsi PAS (Percorsi Abilitanti Speciali) presso l’Università di Roma Tre, con la quale ha collaborato con contratti a tempo determinato. Ha pubblicato in riviste specializzate articoli di didattica, lavorando soprattutto sull’interdisciplinarità e sull’eredità classica. È coautore, insieme a E. Andreoni Fontecedro e M. Agosti, di una Guida alla traduzione del testo latino, Studium, Roma 2017, basata sul modello di matrice funzionalista. Lettore MAECI, attualmente insegna Italiano a Shanghai alla Shanghai International Studies University nel Dipartimento d’Italiano e latino presso l’Honors College. 

 

Per la conferenza online

Tencent Meeting ID:624 562 184