Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

“Le forme dell’Aria”: Horacio Pagani a Tongji University

0

Si è tenuta lo scorso martedì 5 marzo 2024 la conferenza di Horacio Pagani nella Dark Room Lecture Hall del College of Design and Innovation (D&I), Tongji University, Shanghai. L’evento è stato parte integrante del programma organizzato e promosso dal Consolato Generale d’Italia e dall’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai in occasione dell’Italian Design Day 2024.

Così come le intuizioni di Leonardo hanno ispirato la creatività di Horacio Pagani, l’evento è stato l’occasione di importanti riflessioni sulla relazione e interazione tra arte e scienza. La conferenza ha portato un fitto dialogo tra il fondatore e chief designer di Pagani Automobili, Horacio Pagani, e il Vice Presidente di Tongji University, Prof. Lou Yongqi. In uno scambio di opinioni, il dialogo tra i due ha stimolato il pubblico e gli studenti di design di Tongji che hanno avuto modo di interagire con l’ideatore delle Hypercar Pagani.

La riconoscenza del Prof. Lou è andata a Horacio Pagani, in quanto la sua presenza a Tongji ha trasmesso agli studenti l’esperienza del design Pagani: curiosità e dedizione, studio continuo e duro lavoro, accompagnati da una sana disciplina. Ponendo queste come basi indiscusse del processo di crescita artistica e tecnologica di Pagani Automobili, il chief designer ha condiviso la sua personale esperienza per trasmettere l’importanza di essere aperti e ricettivi a nuovi stimoli per creare qualcosa di veramente originale e che esprima una propria personalità.

Per Pagani, su ispirazione leonardesca, coltivare curiosità e sete di conoscenza è fondamentale. In un mondo tecnologico e artistico in continua evoluzione, dove i ritmi sono incalzanti e la competizione è forte, entrambi i relatori hanno concordato sul fatto che per distinguersi bisogna essere disposti a rischiare e a pensare in modo creativo, spingendosi sempre e costruttivamente oltre i propri limiti. Attraverso queste parole, Pagani ha così augurato a tutti gli studenti presenti di abbracciare ed esprimere la propria individualità e creatività.